Lead Generation sui social network: come e perché

da | Dic 31, 2021 | Social Media Marketing | 0 commenti

Cos’è la Lead Generation e perché è così importante saperla fare sui social media.

In questo articolo Identificherai quali sono le scelte strategiche di marketing migliori da usare per convertire i tuoi contatti in clienti per il tuo business.

Un po’ di tempo fa, le aziende per procurarsi dei contatti si servivano del passaparola dei consulenti commerciali che partecipavano a fiere o eventi di settore, oppure facendo le classiche “chiamate a freddo”.  Oggigiorno grazie ai siti web, i social network e l’e-mail marketing il modo di fare lead generation si è stravolto, a tal punto che  il  processo decisionale all’acquisto è totalmente cambiato.

Una perfetta unione è lead generation e social media, a patto però, che a monte venga creato un piano di digital marketing con la realizzazione e la programmazione di contenuti validi.

Continuando a leggere scoprirai delle idee pratiche per fare Lead tramite i social.

 

In che modo la Lead Generation agisce con i social media?

 

Forse conosci già l’argomento e sai anche gestirlo, oppure per te è la prima volta che ne senti parlare. A prescindere dei casi e prima di rispondere alla domanda del titolo è giusto ricordarti cosa sono i Lead.

I Lead sono dei potenziali clienti interessati al prodotto/servizio che il tuo brand o la tua azienda potrebbe offrire. Essi sono entrati in contatto con te lasciandoti i propri dati che attraverso delle tecniche e delle strategie di marketing posizionate nel customer journey, si trasformeranno da individui sconosciuti a clienti fidelizzati.

Fare Lead sui social network, ad esempio se si vuol fare lead su Youtube è fondamentale che ciascun contatto che si relaziona con il tuo brand ad esempio tramite un’iscrizione alla tua newsletter per ricevere un tuo ebook gratis, o partecipando ad un webinar, oppure telefonando direttamente la tua azienda o magari partecipando ad un tuo evento alla fine venga gestito.

Significa fare un lavoro di archiviazione sistematico e organizzato, a seconda del tipo di informazione ottenuta che potrebbe essere l’indirizzo email, il numero di telefono, la professione, l’area geografica, l’età ecc. In base a queste informazioni dovrai formare delle categorie di Leads che ti serviranno per creare varie strategie promozionali e pubblicitarie.

Trasforma i tuoi contatti social in clienti per la tua attività

​​I vantaggi della Lead Generation sui social

Il principio dei social media è far conoscere le persone; generare contatti attraverso una rete virtuale che accorcia le distanze fisiche dando la possibilità di restare connessi e di creare delle relazioni. Questa premessa ci aiuta ancora di più a comprendere che i social media sono già predisposti e ci danno dei grandi vantaggi nel creare un percorso di Lead generation.

 Detto questo osserviamo da vicino quali sono i vantaggi che i social ci offrono a differenza dei media tradizionali:

 

  1. La targetizzazione

I social media danno l’opportunità di elaborare diversi dati relativi ad uno o a più utenti, creando un pubblico lookalike: Questo rappresenta uno dei punti di forza da usare per la Lead Generation sui social. Infatti i social sanno tutto degli utenti che ne fanno parte, dato che su di essi condividono tantissime informazioni, le quali possono aiutarti a capire i loro interessi, di dove sono e il perché hanno tali interessi.

  1. Il funnel di vendita

Creare un funnel di vendita per il marketing sui social media è un passo abbastanza spontaneo. Esso è un processo tramite il quale dal Lead si porta ad avere una conversione che può essere una vendita, una visita in negozio, acquisizione di dati ecc.

 

  1. La diversificazione 

Grazie alle funzionalità dedicate dalle diverse piattaforme, i social consentono di riconoscere la Lead generation. Sebbene continuando il tuo percorso di lettura scoprirai le differenze è fondamentale memorizzare che per generare contatti sui social bisogna creare per target di riferimento dei contenuti di valore coinvolgenti.

​​Quale social media scegliere per generare Lead

 

Nello scegliere quale piattaforma sia più adatta per la Lead Generation e se parliamo per ordine di grandezza non posso che consigliarti quella creata da Mark Zuckerberg, che nonostante abbia ricevuto una cattiva pubblicità negli ultimi due anni ha comunque costruito la migliore piattaforma di social media per il business disponibile.

Come avrai sicuramente intuito sto parlando di Facebook.

Il suo uso ormai è diventato parte della nostra routine tanto che, non ce ne accorgiamo nemmeno: prendiamo in mano i nostri smartphone, apriamo i nostri laptop e senza pensarci ci troviamo direttamente su Facebook per vedere cosa sta succedendo.

In effetti Facebook è entrato nelle nostre vite così facilmente che a questo punto è difficile immaginare una vita prima di esso, tanto che attualmente ha  2,85 miliardi di utenti attivi mensili (fonte)

È praticamente il re dei social è il campione imbattuto. Sulla base di recenti statistiche Facebook è la principale piattaforma social, raggiungendo il 59% (eMarkert, 2020).

La causa non è data solo dai grandi numeri che produce, ma è dato soprattutto dall’efficienza di alcune caratteristiche che Facebook ha creato per aiutare il lavoro dei marketers in particolare dei social media manager.

Una delle tante sono le Facebook Lead Ads: delle inserzioni con l’obiettivo di raccogliere informazioni degli utenti filtrati all’interno della piattaforma.

Il vantaggio è che un prospect (potenziale cliente) non viene rimandato ad un sito web e ad una landing page, ma consente di raccogliere i dati direttamente da Facebook.

Per usare tale strumento dovrai creare una Laad Ads Form utile per descrivere quali sono i dati che vorrai raccogliere, come ad esempio la professione, gli hobbies, i dati anagrafici, i dati personali, ecc.

Possiamo inserire anche delle domande a risposta unica o aperta in modo da personalizzare di più l’efficacia.

È importante però, che tu richieda esclusivamente le informazioni che ti interessano per le finalità di marketing, in modo che l’utente non si senta a disagio come se fosse sotto interrogatorio, ma al contrario deve sentirsi entusiasta con il desiderio di trasmettere l sue informazioni.

Anche Instagram ha le sue Lead Ads e se pur facendo parte della famiglia di Facebook, ha uno stile di impiego un po’ diverso. Infatti qui i campi delle informazioni sono standardizzate: nome e cognome., indirizzo email, genere e numero di telefono.

Per effettuare una personalizzazione dovrai sistemare a mano il modulo di inserzione.

Non dimentichiamoci di Linkedin: L’implementazione del formato Lead Ads “copiato” da Facebook nel 2017 ha completamente trasformato il modo di fare Lead Generation su questa piattaforma.

Essendo un social professionale nel marketing B2B è uno di quelli più apprezzati dai marketers proprio perché su questa piattaforma si trovano utenti più interessati al mondo del business.

 

​​Scopri i contenuti più apprezzati dai Lead

-Seppure i social progrediscono nella loro crescita con una velocità supersonica in modo da offrire nuove vie per il digital marketing, dando sempre di più la possibilità di fare Lead  Generation sui socia network,  quello che fa sempre la differenza è il contenuto.

Tieni a mente che i competitors sono sempre in aumento e che gli utenti vengono tempestati da un’infinità di messaggi ogni qualvolta stanno sui social.

Per tale motivo un contenuto che funzioni deve essere rilevante per il pubblico al quale è diretto e deve avere valore aggiunto. Per cui, un punto strategico a tal proposito è stimolare l’emozione nel messaggio.

Non è sufficiente il fatto che esso sia divertente, ma deve dare una soluzione ad un problema o ad una domanda dei potenziali clienti.

Deve in oltre attirare attenzione da parte delle persone, deve essere incisivo.

La sua composizione deve essere composta da belle immagine con un copy persuasivo e che abbia una grafica distinguibile.

Poi è fondamentale sottrarsi da certi errori comuni come una call-to-action poco comprensibile, oppure il pulsante sul quale cliccare non messo in evidenza.

Qui sotto troverai i contenuti più efficaci per fare Lead Generation sui social, quelli che danno alle persone un motivo per condividere le loro informazioni con te.

Lead Magnet

In parole povere i lead magnet sono degli incentivi che attirano l’attenzione degli utenti con lo scopo di invogliarli a lasciarci i loro dati per poi essere ricontattati.

Tali incentivi sono dei contenuti che oltre ad essere persuasivi devono essere di qualità e costruiti in modo tale che rispondano all’interesse del target di riferimento

Nella maggior parte dei casi il lead magnet gioca sulla convenienza economica: un utente è più attirato a lasciarci il suo indirizzo emal o il suo numero di telefono o qualsiasi altro suo dato che chiediamo se in cambio riceve un qualcosa gratuitamente

Così facendo si crea una “calamita” ben strutturata la quale attirerà l’utente a lasciarci in suo contatto.

Quali potrebbero essere questi incentivi chiamati lead magnet?

Essi sono guide, tutorial, ebook, webinar, la prima parte di un video-corso, casy studio, newsletters via email, articoli, white papers, statistiche, ecc.

Una volta scelto quale lead magnet usare, non ci resta che concentrarci sulla creatività per creare Lead Generation sui social network scelti.

Concorsi a premi

Tutti noi siamo disposti ad effettuare un’azione, specialmente se si riceve in cambio un riconoscimento che può essere un premio o un servizio gratuito.

Creare dei contest a tema e condividerli sui social può essere uno splendido metodo per raccogliere contatti. Attraverso essi potremmo chiedere ai partecipanti tutte quelle informazioni che di seguito ci serviranno per profilarli ed indirizzarli tramite link ad una leading page.

Quest’ultima sarà stata creata preventivamente con lo scopo di ottenere una conversione come un lead. Per ottenere tale obiettivo cioè, che l’utente faccia tutto il percorso senza che abbandoni devi ricordarti queste due regole elementari:

 

  1. Il premio proposto deve essere particolarmente appetibile per il tuo target di riferimento. Per esempio un brand della moda specializzato in vestiti da cerimonia, può mettere un paio di biglietti per una sfilata di vestiti da sposa a Milano.
  2. Il tema deve rispettare la visione del tuo marchio. Nel caso contrario risulterà a malapena attraente e non adeguato.

Codici promozionali

Sono simili ai contest, con la differenza che al potenziale cliente si offrono dei coupon sconto per il prossimo acquisto o prenotazione con in cambio ad esempio l’iscrizione alla newsletter.

Tramite questo metodo non solo si può creare una lead , ma si potrebbe addirittura avere direttamente una conversione.

Conclusione

Siamo al termine e spero che questo articolo ti sia stato di aiuto a capire il come ed il perché è importante saper usare la Laed Generation sui social.

Mi piacerebbe sapere la tua opinione a riguardo, scrivila nei commenti e non perderti il prossimo articolo, 

A presto,

Giuseppe Lufrano

Mandami un messaggio

Interessato a guidare la crescita? Hai una domanda generale? Siamo solo a un’e-mail di distanza.

Trattamento dei dati personali

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *