Engagement: cosa significa e perché è importante

da | Nov 24, 2021 | Marketing, Social Media Marketing | 0 commenti

Nell’ambito del marketing si parla sempre spesso dell’engagement, una caratteristica di grande importanza per il successo di un certo prodotto o servizio: cerchiamo di scoprirne il motivo

Il termine engagement deriva dall’inglese e significa “coinvolgimento”. Rappresenta la capacità di riuscire ad interessare qualcuno a qualcosa in modo da portarlo a compiere un’azione per dimostrarlo.  Engagement significa creare legami forti attraverso i quali migliorare la fedeltà, in modo tale da aumentare il passaparola e l’autorevolezza del brand.

Proprio questo esso rappresenta uno dei concetti più importanti nel settore dell’inbound marketing. Viene usato per valutare il grado di coinvolgimento emotivo che i nostri followers hanno con tutti i canali di comunicazione della nostra azienda.

Esso può indicare la capacità che ha un prodotto di instaurare con i propri utenti forti e lunghe relazioni: questo può valere sia per un brand, per un’applicazione, per un blog, che per i social network e così via.

Nel concreto è la capacità di attrazione ed interazione degli utenti con il tuo prodotto o con la tua azienda.

Tramite l’engagement si crea una connessione tra il consumatore ed il marchio: più si hanno informazioni sugli utenti e più si hanno a disposizione dati per mettere a punto strategie appropriate da utilizzare per far diventare tale rapporto più duraturo possibile.

Quindi il suo obbiettivo finale è creare autentici fan del tuo marchio pronti ad acquistare i tuoi prodotti o servizi, spendere i tuoi contenuti, portandoli a consigliarti anche ad altri utenti

Come si determina l’engagement

L’engagement è uno delle metriche più importanti per valutare il successo della tua strategia. Pertanto, è importante non limitarsi al concetto, ma bisogna sapere che va misurato ed analizzato.

Ci sono molti indicatori tramite i quali è possibile misurare l’engagement. Tra questi si sono:

  • le visite ripetute ad un sito;
  • l’ingaggio in ripetizione;
  • conversione;
  • mi piace, i commenti lasciati su un post;
  • il numero di pagine visualizzate per utente;
  • la frequenza di rimbalzo;
  • gli iscritti alla nostra newsletter;
  • altri indicatori.

Decidere quale indicatore voler scegliere come KPI  dipenderà molto dalla strategia e dagli obiettivi dell’azienda

Le strategie di engagement nel marketing

Per assicurarsi vantaggiose performance ai fini dell’engagement è indispensabile sviluppare con gli utenti una relazione stabile e duratura. Per tale motivo i clienti devono essere ascoltati e presi in considerazione attraverso conversazioni dedicate.

La sfida più grande da raggiungere per l’azienda da parte del tuo social media manager è che la tua community cresca insieme al tuo engagement (Alla fin fine avere una community in cui i followers non partecipano non ha molto senso).

Per migliorare l’engagement, dobbiamo considerare i diversi canali con cui voler lavorare.

Ognuno di questi ha un pubblico che cerca un tipo di contenuto. Sta a significare che può essere diverso in base agli interessi e all’ età ecc.

Più conosciamo l’utente e più possiamo creare tattiche appropriate per attivare un engagement migliore.

Ti do qualche consiglio che puoi usare in tutti i tuoi canali:

  • Sorprendi i tuoi utenti
  • Cerca la loro interazione
  • Rispondi sempre alle loro domande
  • Sii interessato a conoscere la loro opinione
  • Ascoltali

Tramite l’engagement, l’obiettivo da raggiungere non concerna con la vendita conclusiva, ma con il livello di attenzione che viene assegnato ai consumatori. È fondamentale far sì che gli utenti siano attirati a ripetere le interazioni vissute, in modo che possano stabilire un legame emotivo con il brand o il prodotto.

Lo scopo dell’engagement, infatti, è indurre gli utenti a rimanere fedeli ai servizi e ai marchi.

Gestisco i tuoi social network per creare engagement con i tuoi followers trasformarli in tuoi fedeli clienti!!

Engagement e CBE

Molte volte quando si parla di engagement si fa riferimento al Consumer Brand Engagement (CBE), il quale collima con il coinvolgimento emotivo che un consumatore può provare verso un brand. Tale coinvolgimento è il risultato delle esperienze vissute non solo rapportandosi con il marchio, ma anche con altri utenti stessi.

Con questo si ha un atteggiamento attivo da parte del cliente, portandolo a pubblicare recensioni e molte altre attività che si svolgono dentro la comunità di marca che si comunicano tramite il Social copywriting.

L’engagement: una caratteristica qualitativa

L’engagement nel mondo del marketing è una caratteristica in chiave qualitativa più che quantitativa: si tratta di determinare  l’importanza delle relazioni sociali che tiene conto del coinvolgimento del consumatore più che della frequenza di acquisto, il volume delle vendite, le visite a un e-commerce o altri fattori numerici.

Sono proprio gli indicatori qualitativi a mettere in evidenza il grado di complessità che differenzia il consumer journey all’epoca dei social network e della consuetudine agli acquisti sul web grazie allo shopping online, favorendo la fidelizzazione dei clienti anche di e-commerce e impresa.

Conclusione

Non dimenticare che il concetto di engagement va oltre i social come Twitter, Instagram o Facebook.

Ogni canale di comunicazione può generare engagement (coinvolgimento).

Esso è in tutte le tue azioni di marketing digitale. Genera interesse per la tua azienda, mantiene l’attenzione dei tuoi utenti. Per tali motivi devi prenderti cura della salute della tua comunità online, dato che è proprio quest’ultima che evangelizzerà il tuo brand contribuendo al suo successo.

Siamo al termine e come sempre ti ringrazio di avermi letto nella speranza che, anche questo articolo ti sia stato utile.

A presto,

Giuseppe Lufrano

Mandami un messaggio

Interessato a guidare la crescita? Hai una domanda generale? Siamo solo a un’e-mail di distanza.

Trattamento dei dati personali

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *